Direttiva ATEX 2014/34/UE

I nostri servizi per la marcatura CE degli apparecchi destinati a lavorare in atmosfera esplosiva secondo la direttiva ATEX 2014/34/UE sono:

  • identificazione delle potenziali sorgenti di innesco proposte dalla norma UNI EN 1127-1 presenti sull’apparecchio;
  • verifica dell’efficacia delle sorgenti di innesco presenti sul macchinario in funzione della tipologia di marcatura richiesta;
  • proposta di soluzioni per l’eliminazione delle sorgenti di innesco efficaci per l’accensione delle atmosfere esplosive;
  • redazione della documentazione tecnica necessaria per la marcatura CE dell’apparecchiatura secondo la direttiva 2014/34/UE;
  • redazione di istruzioni per l’uso dell’apparecchiatura in atmosfere esplosive.

Nel caso in cui l’apparecchio non sia destinato ad essere utilizzato in atmosfera esplosiva ma la contenga al suo interno ed in parte possa fuoriuscire, l’apparecchio non deve essere marcato CE secondo la direttiva 2014/34/UE ma deve essere gestito il requisito 1.5.7 relativo all’esplosione della direttiva macchine 2006/42/CE.

In questo caso offriamo i seguenti servizi tecnici:

  • classificazione delle aree con pericolo di esplosione secondo la direttiva 1999/92/CE e le norme CEI EN 60079-10-1 e CEI EN 60079-10-2;
  • identificazione delle potenziali sorgenti di innesco proposte dalla norma UNI EN 1127-1 presenti sull’apparecchio e rientranti in zona classificata;
  • verifica dell’efficacia delle sorgenti di innesco in funzione della classificazione della zona;
  • proposta di soluzioni per l’eliminazione delle sorgenti di innesco efficaci per l’accensione delle atmosfere esplosive.

Hai un dubbio, un problema o una domanda?

Parlane con noi e ci impegneremo per darti una risposta utile e puntuale.