Il Fondo Sociale Europeo (FSE)

Il Fondo Sociale Europeo (FSE) è lo strumento con cui l’Unione Europea investe sui lavoratori, sui giovani e su chi è alla ricerca di un’occupazione.

Con un capitale di circa 10 miliardi di Euro l’anno, l’FSE sostiene l’occupazione, aiuta i cittadini a trovare posti di lavoro migliori e assicura opportunità lavorative più eque per tutti.

Gli obiettivi dell’FSE sono al centro della strategia Europa 2020 che punta a rilanciare l’UE nel prossimo decennio attraverso un’economia intelligente, sostenibile e solidale.

Il contributo principale fornito dall’FSE alla strategia europea consiste nell’aumento dei livelli occupazione e nella diminuzione della povertà.

Le risorse destinate all’FSE sono determinate dalla Commissione europea e dagli Stati membri dell’UE sulla base delle seguenti priorità:

  • promozione dell’adattabilità dei lavoratori e delle imprese, grazie allo sviluppo di nuove competenze da parte dei lavoratori e di nuovi metodi di lavoro da parte delle imprese;
  • miglioramento dell’accesso all’occupazione, attraverso il sostegno ai giovani nel passaggio dal mondo della scuola al mondo del lavoro o attraverso il sostegno a lavoratori disoccupati scarsamente qualificati;
  • formazione professione e l’apprendimento permanente;
  • sostegno a gruppi di lavoratori svantaggiati per l’inserimento nel mondo del lavoro.

Tramite l’FSE sono finanziati progetti locali in materia di occupazione in tutta Europa, intervenendo direttamente sulle persone (e loro competenze).

 

Il Piano Operativo Regionale (POR)

Facendo riferimento agli obiettivi e agli scopi annunciati dalla strategia Europa 2020, Regione Lombardia ha elaborato il Piano Operativo Regionale che attinge ai finanziamenti messi a disposizione dal Fondo Sociale Europeo. Il Piano Operativo Regionale (P.O.R.) FSE 2014–2020 (da qui in avanti POR) di Regione Lombardia, approvato dalla Commissione europea, tiene conto dei principali bisogni del territorio e delle caratteristiche peculiari del contesto sociale economico lombardo.

Le risorse del POR sono messe a disposizione da Regione Lombardia attraverso la pubblicazione di avvisi a valere sulle risorse del Piano Operativo Regionale. Ogni avviso dettaglia in modo particolareggiato i soggetti beneficiari e destinatari dell’intervento, la tipologia dell’attività finanziabile e le modalità e le tempistiche cui la stessa deve essere conforme.

 

L’attività di Quadra S.r.l. e il POR

Dal mese di giugno 2014, Quadra Srl è iscritta al numero 822 della sezione B dell’Albo degli Enti Accreditati da Regione Lombardia per i Servizi di Istruzione e Formazione Professionale.

In qualità di Ente Accreditato Quadra ha potuto rispondere agli avvisi che prevedono appunto, tra i beneficiari, gli Enti Accreditati ai servizi per la formazione.

Ad oggi Quadra ha risposto ai seguenti avvisi a valere sul POR:

  • Avviso di formazione continua – Fase III: l’attività ha coinvolto più di 100 lavoratori, dipendenti di 15 società con sede operativa sul territorio lombardo. L’attività avviata nel mese di gennaio 2015 e conclusa nel mese di giugno dello stesso anno 2015 ha previsto l’organizzazione di 170 giornate di formazione, formazione interamente erogata da docente interno a Quadra;
  • Avviso Dote Unica Lavoro POR FSE 2014-2020: le attività formative proposte da Quadra sono rivolte ai lavoratori sospesi di aziende ubicate in Lombardia, percettori di cassa integrazione, guadagni in deroga alla normativa vigente (C.I.G.D.) e cassa integrazione guadagni straordinaria (C.I.G.S.). Nel solo anno 2016, a partire dal mese di giugno, sono state erogate circa 100 giornate di formazione che hanno coinvolto i lavoratori di 5 società lombarde. L’attività è tutt’ora in corso;
  • Avviso di formazione continua – Fase IV: il progetto formativo dal titolo “Come progettare una macchina sicura secondo la Direttiva Macchine 2006-42-CE” è composto da due piani interaziendali che coinvolgono rispettivamente 7 e 9 società aventi sede operativa in Lombardia per un totale di 120 lavoratori coinvolti e circa 160 giornate di formazione previste. L’attività avviata nel mese di novembre 2016 si concluderà nel mese di marzo 2017. Come già avvenuto per la fase III, anche il presente avviso di formazione continua viene completamente gestito da Quadra con soli formatori interni.