Il corso ha l’obiettivo di esaminare in dettaglio i requisiti essenziali di sicurezza e di tutela della salute della direttiva macchine 2006/42/CE e dare indicazioni sui contenuti del fascicolo tecnico delle macchine (o della documentazione tecnica pertinente per le quasi-macchine).

La prima giornata prevede inoltre la formazione sulle metodiche di valutazione dei rischi delle macchine. La valutazione dei rischi è il processo mediante il quale vengono individuati i pericoli presenti durante il ciclo di vita di una macchina, valutati i rischi che questi possono causare e viene determinato se le misure di sicurezza adottate sono sufficienti a raggiungere un’adeguata riduzione dei rischi.

Nella seconda giornata vengono affrontati tutti gli aspetti fondamentali relativi alla delle misure di sicurezza per le macchine.

 

A chi si rivolge:

Progettisti e personale tecnico di fabbricanti di macchine e impianti industriali, RSPP di aziende industriali.

 

Prerequisiti:

Conoscenza base della direttiva macchine 2006/42/CE

 

Contenuto ed argomenti:

 

  • Composizione del fascicolo tecnico per le macchine (allegato VII direttiva 2006/42/CE)
  • Composizione della documentazione tecnica pertinente per le quasi-macchine (allegato VII direttiva 2006/42/CE)
  • L’analisi e la valutazione dei rischi secondo la norma UNI EN ISO 12100
  • Metodologie per la valutazione dei rischi (rapporto tecnico UNI ISO/TR 14121-2)
  • Requisiti essenziali di sicurezza e di salute (allegato I della direttiva 2006/42/CE)
  • I tipi di norme (A, B1, B2, C)
  • Le principali norme per il soddisfacimento dei requisiti essenziali di sicurezza e di salute:
    • Dimensioni e posizionamento dei ripari (norme UNI EN ISO 13857, UNI EN ISO 13855)
    • La nuova norma UNI EN ISO 14120 sulla progettazione e costruzione dei ripari fissi e mobili
    • Cenni sulla norma UNI EN ISO 13849-1 relativa ai circuiti di comando che svolgono funzioni di sicurezza
    • Interblocchi dei ripari (norma UNI EN ISO 14119)
    • Il nuovo rapporto tecnico ISO/TR 24119 sul mascheramento dei guasti dei dispositivi di interblocco connessi in serie
    • Spazi per evitare lo schiacciamento del corpo (norma UNI EN 349)
    • I dispositivi di protezione sensibili (norma UNI EN ISO 13855 e specifica tecnica CEI CLC/TS 62046)
    • Ripristino dei circuiti di comando
    • Arresti di emergenza (la nuova edizione 2015 della norma UNI EN ISO 13850)
    • Equipaggiamenti pneumatici (norma UNI EN ISO 4414)
    • Equipaggiamenti oleoidraulici (norma UNI EN ISO 4413)
    • Procedure per il sezionamento delle alimentazioni (LOTO)
    • Temperature superficiali (norme UNI EN ISO 13732-1, UNI EN ISO 13732-3)
    • Scale, piattaforme, passerelle (i requisiti della nuova edizione 2016 delle norme della serie UNI EN ISO 14122)
    • Segnali di sicurezza (norma UNI EN ISO 7010)
  • Esercitazione pratica sulla valutazione dei rischi e la redazione di un fascicolo tecnico

 

Materiale didattico:

Dispensa sugli argomenti presentati

 

Durata:

Due giornate

SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE CON I COSTI DI PARTECIPAZIONE