Obiettivo del corso è fornire le conoscenze necessarie alla corretta progettazione dei ripari fissi e mobili interbloccati, con particolare riferimento al posizionamento e dimensionamento dei ripari ed alla scelta, installazione e collegamento al circuito di comando della macchina dei dispositivi di interblocco.

Nello specifico verranno analizzati i requisiti delle norme UNI EN ISO 14119: Sicurezza del macchinario – Dispositivi di interblocco associati ai ripari – Principi di progettazione e di scelta e UNI EN ISO 14120: Sicurezza del macchinario – Ripari – Requisiti generali per la progettazione e la costruzione di ripari fissi e mobili

 

A chi si rivolge:

Progettisti e personale tecnico di fabbricanti e utilizzatori di macchine

 

Prerequisiti:

Nessuno in particolare

 

Contenuto ed argomenti:

  • I requisiti della direttiva 2006/42/CE applicabili ai ripari fissi ed ai ripari mobili interbloccati
  • La nuova norma UNI EN ISO 14120 sulla progettazione e costruzione dei ripari fissi e mobili
    • Aspetti relativi alla macchina
    • Test di resistenza dei ripari
    • Aspetti relativi alle persone
    • Aspetti ergonomici
    • Progettazione e costruzione dei ripari
    • Altri requisiti
    • Scelta dei tipi di ripari
  • Costruzione e posizionamento dei ripari:
  • Dimensioni dei ripari (norma UNI EN ISO 13857)
  • Concetti base sui circuiti di comando aventi funzioni di sicurezza: la nuova edizione 2016 della norma UNI EN ISO 13849-1
    • Il concetto di guasto
    • Determinazione del livello di prestazione richiesto (PLr)
    • Livello di prestazione (PL)
      • Tempo medio al guasto pericoloso (MTTFD)
      • Copertura diagnostica (DC)
      • Architetture predefinite (categorie di sicurezza B, 1, 2, 3, 4)
      • Procedura semplificata per la stima del PL
      • Guasti da causa comune (CCF)
  • Elusione dei dispositivi di interblocco
    • Motivazioni per l’elusione dei dispositivi di interblocco
    • Misure per minimizzare la possibilità di elusione (mezzi di fissaggio, montaggio in posizioni nascoste, protezioni fisiche, montaggio fuori portata)
  • Attuatori codificati
  • Tipologie di dispositivi di interblocco (tipo 1, 2, 3 e 4)
  • Modi di azionamento dei sensori (azione meccanica diretta)
  • Arresto meccanico
  • Dispositivi di blocco dei ripari
    • Tempi di arresto (norma UNI EN ISO 13855)
    • Sblocco condizionato
    • Dispositivi di blocco meccanici ed elettromagnetici
    • Forza di tenuta
    • Monitoraggio del blocco del riparo
    • Rilasci supplementari (di fuga, di emergenza, ausiliari)
  • Interblocchi a chiave intrappolata
  • Ripristino manuale
  • Guasti
    • Prevenzione dei guasti da causa comune
    • Esclusione dei guasti
    • Mascheramento dei guasti e copertura diagnostica dei dispositivi di interblocco connessi in serie secondo il nuovo rapporto tecnico ISO/TR 24119
  • Istruzioni per l’uso

 

Materiale didattico:

Dispensa sugli argomenti presentati

 

Durata:

Una giornata

SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE CON I COSTI DI PARTECIPAZIONE