Il corso ha l’obiettivo di fornire una conoscenza sui requisiti relativi alla scrittura e validazione del software legato alla sicurezza per il controllo delle macchine secondo la norma UNI EN ISO 13849-2:2013 .

La norma UNI EN ISO 13849-2:2013  contiene informazioni essenziali per poter progettare i sistemi di comando delle macchine, tra cui:

  • principi di sicurezza (di base e ben collaudati) che devono essere seguiti nello sviluppo della progettazione;
  • indicazioni sui componenti ben collaudati che possono essere utilizzati nei circuiti di comando con funzioni di sicurezza;
  • tipologie di guasti che possono interessare i circuiti di comando e condizioni nelle quali è possibile effettuate l’esclusione di tali guasti.

La validazione è una fase indispensabile nella progettazione delle macchine, in assenza della quale viene vanificata la conformità alla norma UNI EN ISO 13849-1:2016.

Il corso ha un taglio prettamente pratico e affronta gli aspetti da tenere in considerazione per la corretta realizzazione e validazione del software legato alla sicurezza

 

A chi si rivolge:

Progettisti di software e circuiti di comando di fabbricanti di macchine e automazione industriale

 

Prerequisiti:

Conoscenza base delle tecniche di realizzazione dei circuiti di comando delle macchine e di scrittura del software

 

Contenuto ed argomenti:

  • Le funzioni di sicurezza delle macchine
  • Metodo a blocchi per la modellizzazione dei circuiti di comando aventi funzioni di sicurezza
  • Determinazione del livello di prestazione richiesto (PLr)
  • Stima del livello di prestazione (PL)
    • Tempo medio al guasto pericoloso (MTTFD)
    • Copertura diagnostica (DC)
    • Guasti da causa comune (CCF)
    • Architetture predefinite (categorie di sicurezza B, 1, 2, 3, 4)
    • Procedura semplificata per la stima del PL
  • Il ciclo di vita del software legato alla sicurezza
  • La specifica del software legato alla sicurezza
  • Software incorporato legato alla sicurezza (SRESW)
  • Software applicativo legato alla sicurezza (SRASW)
  • Influenza del software non legato alla sicurezza
  • Regole di programmazione
  • I blocchi funzionali
  • Parametrizzazione basata su software
  • Gestione delle modifiche al software
  • Configurazione dell’hardware
  • La documentazione del software legato alla sicurezza
  • La verifica del software legato alla sicurezza
  • La validazione del software legato alla sicurezza
    • Validazione mediante analisi
    • Validazione mediante prove
    • Modalità di prova (white box, gray box, black box)
    • Rilevamento e controllo dei guasti
    • Registrazione dell’esito della validazione
    • Nuova validazione a seguito di modifiche

 

Materiale didattico:

Dispensa sugli argomenti presentati

Durata:

4 ore

SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE CON I COSTI DI PARTECIPAZIONE