L’applicazione della norma UNI EN ISO 13849-1:2016 non si esaurisce con la stima del PL; la stima del PL deve sempre essere preceduta dalla redazione delle specifiche delle funzioni di sicurezza.

Tali specifiche devono dettagliare il comportamento della funzione di sicurezza ed il PLr (livello di prestazione richiesto) che tali funzioni dovranno raggiungere.

La redazione di tali specifiche è tanto più importante nel caso in cui la funzione di sicurezza dovesse includere dei dispositivi programmabili (ad esempio PLC di sicurezza o moduli di sicurezza configurabili); una specifica errata o comunque poco dettagliata potrebbe determinare l’introduzione di errori nella funzione di sicurezza.

Quadra è in grado di assistere il fabbricante in tutte le attività richieste dalle norme UNI EN ISO 13849-1:2016 e UNI EN ISO 13849-2:2013:

  • predisposizione delle specifiche delle funzioni di sicurezza (inclusa la determinazione del PLr);
  • stima del PL mediante il software SISTEMA;
  • verifica del software di sicurezza (SRASW);
  • validazione.

In particolare, Quadra può assistere il fabbricante nella esecuzione dell'analisi e valutazione dei rischi e quindi nella definizione delle specifiche delle funzioni di sicurezza; tali documenti saranno predisposti in modo tale che possano essere facilmente utilizzati dai progettisti (elettrici, pneumatici, oleoidraulici) e dai programmatori per realizzare le funzioni di sicurezza.

 

Hai un dubbio, un problema o una domanda?

Parlane con noi e ci impegneremo per darti una risposta utile e puntuale.

Condividi ora!

Torna su