Il corso riguarda la progettazione delle sicurezza delle isole robotizzate secondo UNI EN ISO 10218-2:2011 sui requisiti delle linee comprendenti robot

Infatti pe progettare linee comprendenti robot bisogna conoscere la norma UNI EN ISO 10218-2:2011 – sicurezza delle isole robotizzate,  ed i circuiti di comando tipici che svolgono funzioni di sicurezza.

Il corso  fornisce le informazioni fondamentali per la progettazione delle sicurezze delle isole robotizzate, a partire dai requisiti dei ripari fissi e mobili alle protezioni perimetrali,  l’uso corretto dei dispositivi di protezione sensibili, ecc. Nella seconda parte del corso viene analizzato il contenuto delle istruzioni per l’uso per isole robotizzate.

L’evoluzione del mondo della robotica sta andando verso l’utilizzo sempre maggiore dei robot collaborativi, che stanno cambiando il modo di interazione tra uomo e robot. È stata recentemente pubblicata al riguardo la specifica tecnica ISO/TS 15066 “ Robots and robotic devices – Collaborative robots”.

Il corso analizza in dettaglio i requisiti della norma UNI EN ISO 10218-2, fornendo le informazioni necessarie a far sì che i sistemi che integrano robot la rispettino, ed analizza i contenuti della specifica tecnica ISO/TS 15066 per la fabbricazione di robot collaborativi.

 

A chi si rivolge

Progettisti e personale tecnico di costruttori di isole robotizzate o di utilizzatori che assemblano isole robotizzate per uso proprio.

 

Prerequisiti

Nessuno in particolare

 

Contenuto ed argomenti

La definizione di “robot”

I circuiti di comando aventi funzioni di sicurezza (i requisiti di interesse della nuova edizione 2016 della norma UNI EN ISO 13849-1)

La delimitazione degli spazi (“operating space”, “restricted space” e “safeguarded space”)

Le protezioni perimetrali (norma UNI EN ISO 13857)

I ripari fissi (i requisiti della nuova norma UNI EN ISO 14120)

I ripari mobili:

  • I requisiti della norma UNI EN ISO 14119
  • Il nuovo rapporto tecnico ISO/TR 24119 sul mascheramento dei guasti dei dispositivi di interblocco connessi in serie
  • Funzioni di blocco dei ripari mobili
  • Misure per evitare l’intrappolamento all’interno delle protezioni perimetrali

Dispositivi di protezione sensibili (specifica tecnica CEI CLC/TS 62046)

La norma UNI EN ISO 13855 per il calcolo delle distanze in funzione dei tempi di arresto

I comandi di arresto di emergenza (requisiti della nuova edizione 2015 della norma UNI EN ISO 13850)

Gestione modalità operative (automatico, jog, ecc.)

Modalità di funzionamento collaborativa

Interfacciamento con sistemi di produzione integrati (norma UNI EN ISO 11161)

L’ installazione delle isole robotizzate

La procedura di primo avviamento delle isole robotizzate

Le istruzioni per l’uso delle isole robotizzate

Esempi pratici di progettazione delle misure di sicurezza delle isole robotizzate

I robot collaborativi (specifica tecnica ISO/TS 15066:2016)

  • lo spazio di lavoro collaborativo
  • funzionamento del robot collaborativo (misure di protezione, funzioni di arresto, dispositivi di abilitazione, transizione tra modalità collaborativa e modalità tradizionale)
  • arresto di sicurezza del robot
  • guida manuale
  • monitoraggio della velocità e della separazione
  • limitazione della forza e della potenza

 

Materiale didattico

Dispensa sugli argomenti presentati

Durata

Una giornata

SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE CON I COSTI DI PARTECIPAZIONE