Contenuto aggiornato a febbraio 2021

Nella progettazione delle macchine destinate agli USA si sente spesso parlare di “certificazione UL”, mentre per il Canada di “certificazione CSA”. Ma cosa sono le certificazioni UL e CSA? Che valore hanno?

1- Cos’è la certificazione UL?

La certificazione UL è rilasciata da un NRTL. La certificazione attesta la conformità di un prodotto ad una determinata norma ed ha valore negli Stati Uniti. In Europa è comunemente conosciuta come “UL” perché spesso riferita a norme denominate “UL”, ma in realtà Underwriters Laboratories (UL) è solo uno tra i tanti NRTL e le norme UL non sono le uniche norme di riferimento.

È possibile effettuare certificazioni non solo con norme UL, ma anche con norme ASME, IEEE, ISA, NEMA, NFPA etc.

Dopo aver certificato un prodotto, l’NRTL autorizza il fabbricante ad apporvi un marchio registrato. Quando un prodotto riportato un marchio di certificazione significa che l’NRTL ha testato e certificato il prodotto e che questo è conforme ai requisiti di una o più norme.

2- Cos’è un NRTL? Il marchio di certificazione è sempre uguale?

Negli Stati Uniti, un NRTL (Nationally Recognized Testing Laboratory) è una società o organizzazione privata riconosciuta dall’OSHA (Occupational Safety and Health Administration) e autorizzata a rilasciare certificazioni ed effettuare test per determinate tipologie di prodotto e secondo determinate norme.

Ciascun NRTL appone il proprio marchio registrato, quindi i marchi di certificazione differiscono a seconda del NRTL. La lista degli NRTL riconosciuti e delle norme per le quali sono autorizzati a rilasciare certificazioni è presente sul sito dell’OSHA. UL è uno dei numerosi NRTL degli Stati Uniti. Altri esempi di NRTL sono Intertek, TÜV SÜD America, TÜV Rheinland, MET Laboratories, Nemko e CSA.

In Canada, gli enti di certificazione sono accreditati dall’SCC (Standards Council of Canada) .

3- Cos’è l’OSHA?

L’ente di riferimento per la sicurezza sul lavoro negli Stati Uniti è l’OSHA. La Occupational Safety and Health Administration (OSHA) è un’agenzia del Dipartimento del Lavoro il cui obiettivo è garantire la sicurezza sul lavoro tramite l’introduzione di opportuni standard e regolamenti.

L’OSHA definisce i regolamenti federali (CFR o Code of Federal Regulations) in materia di sicurezza sul lavoro, determina quali prodotti necessitano di una certificazione e quali siano gli enti certificatori riconosciuti a livello federale (NRTL).

Il regolamento generale di riferimento per la sicurezza sul lavoro è l’OSHA 29 CFR 1910 Occupational Safety and Health Standards; in particolare, le principali parti che riguardano le macchine sono 29 CFR 1910 Subpart O (per gli aspetti meccanici) e 29 CFR 1910 Subpart S (per gli aspetti elettrici). I requisiti stabiliti all'interno del regolamento hanno valore di legge. Il regolamento federale è rivolto agli utilizzatori e ai datori di lavoro (similarmente al nostro d.lgs. 81-08) e non direttamente ai fabbricanti, i fabbricanti devono però fornire macchine ed equipaggiamenti che rispondano ai regolamenti affinché i propri clienti possano utilizzarli.

Per rispondere ai requisiti stabiliti nei regolamenti è possibile utilizzare le norme scritte e/o riconosciute dall'ANSI. L'ANSI approva anche norme emesse da organizzazioni terze (ad esempio UL 508 A).

4- La certificazione UL è analoga alla marcatura CE in Europa?

No, esistono delle differenze fondamentali tra la certificazione “UL” e la marcatura CE:

Europa USA
La marcatura CE in Europa è obbligatoria e richiesta per legge. La certificazione UL negli USA per le macchine non è obbligatoria, ma volontaria.
La marcatura CE significa che quel determinato prodotto rispetta tutti i requisiti delle direttive e dei regolamenti ad esso applicabili e non si riferisce ad una determinata norma. La certificazione UL attesta la conformità ad una determinata norma e non direttamente a requisiti di legge.
La marcatura CE in Europa è rilasciata dal fabbricante senza intervento di enti terzi, in autocertificazione. La certificazione UL negli USA è rilasciata da un ente terzo NRTL.
Il fabbricante può – generalmente – marcare CE la propria macchina in autonomia, raccogliendo nel fascicolo tecnico la documentazione a supporto della certificazione. Per rilasciare la certificazione, gli NRTL effettuano visite ispettive e test sui prodotti, a seconda di quanto richiesto dalle norme.
La marcatura CE in Europa secondo la direttiva 2006/42/CE è relativa all’intera macchina in quanto prodotto immesso sul mercato e/o messo in servizio. La certificazione UL può essere relativa solamente ad alcuni aspetti o equipaggiamenti della macchina, a seconda della norma applicata. Ad esempio, è comune effettuare la certificazione del solo quadro elettrico della macchina secondo la norma UL 508A.

 5- La marcatura CE è accettata negli USA?

La marcatura CE non ha alcun valore negli USA e non è riconosciuta dall’OSHA. Una macchina marcata CE può essere venduta e utilizzata negli USA, ma non garantisce il rispetto dei requisiti normativi statunitensi. Dal sito web dell’OSHA:

Does OSHA accept the “CE” mark or accept equipment certified by foreign testing organizations?

The CE mark is unrelated to the requirements for product safety in the United States. It is a generic mark used in the European Union (EU) to indicate that a manufacturer has declared that the product meets regulatory requirements in the EU that may or may not include product safety. In the United States, under OSHA’s NRTL requirements, the product must have the specific mark of one of the NRTLs recognized to test and certify this type of product.

6- La certificazione UL delle macchine è obbligatoria?

No, la certificazione delle macchine e impianti destinati ad essere venduti ed utilizzati negli USA non è in genere richiesta per legge, ma è volontariamente effettuata dal fabbricante.

7- Quali sono gli obblighi per il fabbricante di una macchina destinata agli USA?

Le macchine installate negli USA devono rispettare le leggi federali ma anche le leggi locali, che possono variare di stato in stato, di contea in contea o di città in città. In materia di impianti elettrici, le leggi locali richiedono il rispetto del National Electrical Code (NEC), che corrisponde alla norma NFPA 70. Il NEC non è una legge federale ma bensì è adottato da ciascun stato in diverse edizioni; in alcuni casi, le leggi locali possono anche modificare i requisiti del NEC. Per verificare quale edizione del NEC è in vigore nel luogo al quale è destinata una macchina, è necessario controllare le leggi locali, ad esempio utilizzando il Codefinder di NFPA.

Per fare in modo che la macchina rispetti il NEC e sia accettata dall’AHJ (Authority Having Jurisdiction) – la quale dovrà rilasciare un’autorizzazione per poterla utilizzare – i fabbricanti di macchine possono applicare in autonomia diverse norme riconosciute e approvate dall’ANSI. Ad esempio, il rispetto della norma UL 508A per il quadro elettrico e della norma NFPA79 per l’equipaggiamento elettrico bordo macchina garantiscono che questi siano conformi al NEC.

8- Perché un fabbricante certifica UL l’equipaggiamento elettrico della propria macchina?

Le motivazioni principali per cui viene effettuata la certificazione UL sono:

  • per semplificare e velocizzare la procedura di accettazione da parte dell’AHJ;
  • perché richiesto contrattualmente dall’utilizzatore;
  • per motivi assicurativi;
  • per motivi legali, a sostegno della bontà del proprio operato in caso di futuri incidenti o contestazioni;
  • per evitare di dover ricercare le leggi locali che possono variare anche di città in città.

9- Esiste una sola tipologia di certificazione?

No, ciascun NRTL sviluppa diversi programmi di certificazione per ciascuna norma. Parlando di un quadro elettrico e di UL 508A, ad esempio, esistono programmi di certificazione per il singolo quadro prodotto ad hoc per una macchina, oppure per la certificazione di un modello di quadro prodotto in serie, oppure anche per il rilascio dell’autorizzazione al fabbricante a costruire quadri in accordo alla UL 508A.

 

 

10- Cos’è la field evaluation?

Nel caso in cui una macchina e il suo equipaggiamento elettrico vengano completati direttamente in fase di installazione presso il cliente o in fase di installazione vengano effettuate modifiche all’equipaggiamento e quindi non sia possibile effettuare la certificazione prima dell’installazione, si può optare per una field evaluation. La field evaluation è una valutazione effettuata dall’NRTL direttamente in campo. La field evaluation può essere la scelta migliore nei casi sopra descritti e per le macchine e impianti non prodotti in serie.

La field evaluation può essere richiesta dal fabbricante della macchina, ma può anche essere richiesta dall’AHJ nel caso voglia avere un parere esterno prima di fornire l’approvazione sull’installazione o abbia red tagged una porzione di equipaggiamento, ovvero non l’abbia approvato. Per questo motivo, gli NRTL spesso offrono servizi di field evaluation di “emergenza”, svolte nel giro di pochi giorni per risolvere eventuali problematiche segnalate dall’AHJ e consentire l’avvio della macchina.

Nel caso però si voglia optare per una field evaluation programmata della macchina, invece di effettuarne la certificazione, è bene pianificare per tempo l’attività con l’NRTL prescelto. Spesso infatti la valutazione può iniziare direttamente presso la sede del fabbricante, prima della spedizione, ed essere completata con un final check dopo l’installazione. Così facendo, si ha subito un feedback su cosa eventualmente modificare prima di spedire la macchina.

A seguito dell’esito positivo della field evaluation, l’NRTL appone un marchio di Field Evaluated Product.

11- Chi è l’AHJ?

AHJ è l’acronimo per Authority Having Jurisdiction. L’AHJ è un’autorità locale incaricata di verificare l’installazione della macchina. L’AHJ effettua un’ispezione per verificare che l’installazione sia stata realizzata in conformità al NEC ed ai regolamenti locali. A seguito dell’ispezione, l’AHJ accetta l’installazione e rilascia un’autorizzazione all’avvio.

L’ispezione e autorizzazione da parte dell’AHJ è obbligatoria e necessaria affinché l’utilizzatore possa usare la macchina.

L’autorizzazione rilasciata dall’AHJ non equivale alla certificazione rilasciata da un NRTL. L’AHJ può rilasciare l’autorizzazione anche se la macchina non è certificata. A sua discrezione, l’AHJ potrebbe richiedere una field evaluation.

Nel caso in cui l’AHJ invece segnali dei problemi e non conceda l’autorizzazione, è necessario risolvere al più presto le problematiche emerse. Una soluzione può essere richiedere l’intervento di un NRTL per effettuare una field evaluation. In tal caso, l’NRTL effettua un sopralluogo, emette un report e suggerisce al fabbricante come poter risolvere il problema.

L’AHJ può essere un vigile del fuoco, un ispettore elettrico, un ufficiale o un responsabile del dipartimento di salute, a seconda di quanto deciso localmente.

12- Quali norme utilizzare per la progettazione della macchina per gli USA?

Nella progettazione di una macchina destinata agli USA bisogna porre particolare attenzione all’equipaggiamento elettrico in quanto ci sono requisiti molto specifici e differenti da quelli europei.

Le due principali norme da utilizzare sono:

  • UL 508A Industrial Control Panels per la progettazione dei quadri elettrici
  • NFPA 79 Electrical standard for Industrial Machinery per la progettazione dell’equipaggiamento a bordo macchina

Il soddisfacimento dei requisiti di queste due norme garantisce la conformità dell’equipaggiamento elettrico al NEC. Attenzione però, se porzioni dell’equipaggiamento elettrico sono installate su parti dell’edificio, per queste bisogna utilizzare direttamente il NEC e non le norme elencate sopra.

13- Quali norme utilizzare per la parte meccanica delle macchine negli USA?

Al contrario della parte elettrica, la sicurezza della parte meccanica della macchina è molto simile a quanto richiesto in Europa, con la differenza che non esiste una “direttiva macchine” che stabilisce i requisiti fondamentali. In questo caso è possibile prendere a riferimento diverse norme emesse principalmente dall’ANSI, che in genere recepiscono le stesse norme ISO adottate anche in Europa.

In questo campo le principali norme di riferimento sono le norme della serie ANSI B11.

Il fabbricante deve fornire una macchina sicura anche dal punto di vista "meccanico" affinché il proprio cliente utilizzatore rispetti i CFR (Code of Federal Requlations) emessi dall’OSHA, obbligatori per legge.

14- Cosa fare se si vuole vendere una macchina negli USA?

  • Verificare il luogo di destinazione della macchina (stato, contea, città) e, eventualmente con l’aiuto del cliente, controllare i regolamenti locali e quale edizione del NEC è in vigore.
  • Verificare la presenza di obblighi contrattuali di certificazione o normativi.
  • Progettare l’equipaggiamento elettrico della macchina utilizzando il NEC e le norme di riferimento (ad esempio UL 508A e NFPA79).
  • Effettuare una valutazione dei rischi, adottare misure di sicurezza ed installare dispositivi di protezione utilizzando le norme ANSI.
  • Produrre la documentazione di accompagnamento della macchina, tra cui manuale e schemi degli impianti prestando attenzione a seguire le regole per la manualistica ed i segnali di sicurezza fornite nelle norme ANSI. Per quanto riguarda l’equipaggiamento elettrico nelle norme di riferimento sono presenti molti requisiti per la redazione di schemi e manuali.
  • Scegliere se ottenere una certificazione da parte di un NRTL o una field evaluation.

In Quadra Srl conosciamo molte norme americane e siamo in grado di consigliare quali utilizzare, così come possiamo aiutare nella verifica di conformità delle macchine ai requisiti normativi. Possiamo anche aiutare a predisporre la documentazione adeguata ad affrontare le procedure di certificazione con l’NRTL.

15- Cosa fare se si vuole effettuare una certificazione UL?

L’azienda è libera di scegliere un qualsiasi NRTL che sia accreditato da OSHA, ma ciascun NRTL è autorizzato a rilasciare certificazioni solamente per determinate tipologie di prodotti e secondo specifiche norme.

La lista degli NRTL riconosciuti e delle norme per le quali sono autorizzati a rilasciare certificazioni è presente sul sito dell’OSHA.

Nella scelta dell’NRTL è importante verificare che sia autorizzato a rilasciare la certificazione per la norma a cui si è interessati. Inoltre, se la macchina è destinata sia agli USA che al Canada, può essere utile scegliere un NRTL che si occupi sia di norme USA che di norme canadesi (CSA). L’elenco degli enti di certificazione accreditati in Canada è presente sul sito del SCC.

Infine, è bene confrontarsi con il cliente finale per controllare se ci sono specifiche richieste contrattuali sul marchio da apporre.

Riassumendo bisogna verificare:

  • autorizzazione dell’NRTL per il campo di interesse;
  • accettabilità dell’NRTL da parte del cliente finale;
  • tipologia di certificazione;
  • testing location (dove verranno effettuate le verifiche e prove);
  • se si vuole certificare sia per il mercato USA che per il Canada è consigliabile scegliere un organismo riconosciuto da entrambi i paesi;
  • tempistiche;
  • costi.

16- Certificazione UL: quali documenti preparare?

È necessario controllare con l’NRTL prescelto quali sono i documenti richiesti. Generalmente bisogna realizzare una raccolta di documentazione tecnica esaustiva, che può essere:

  • elenco dei componenti e materiali critici per la sicurezza ed eventualmente loro schede di sicurezza;
  • layout meccanici;
  • foto della macchina;
  • dichiarazioni di certificazione dei componenti ed eventuali test report;
  • schemi elettrici / pneumatici / idraulici con distinta componenti;
  • manuali d’uso e manutenzione.

17- Cosa fare se si vuole vendere una macchina in Canada?

L’ente di riferimento per la sicurezza sul lavoro è l’SCC. Il Standards Council of Canada (SCC) è un ente statale che ha l’obbiettivo di promuovere la standardizzazione; è l’equivalente dell’OSHA negli USA. L’SCC definisce i regolamenti federali, determina quali prodotti necessitano di una certificazione e quali siano gli enti accreditati per la certificazione dei prodotti.

La logica di certificazione dei prodotti è del tutto analoga a quella degli USA. Esistono alcuni enti di certificazione accreditati sia in Canada che negli USA e marchi di certificazione validi per entrambi i paesi.

Il corrispettivo canadese del NEC è il CEC (Canadian Electrical Code), che corrisponde alla norma CSA C22.1. Le principali norme di sicurezza in Canada sono rilasciate dal CSA Group (Canadian Standards Association).

Quando si vende una macchina in Canada è molto importante controllare la provincia di destinazione. A livello delle singole province, possono esistere alcuni regolamenti locali che differiscono dai regolamenti e dagli standard federali e, in alcuni casi, richiedono particolari certificazioni. Una provincia a cui prestare particolare attenzione è l’Ontario, in quanto adotta l’Ontario Electrical Safety Code (OESC).

2 commenti su “UL/CSA delle macchine per USA e Canada: 17 domande sulla certificazione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

VUOI SCARICARE IL CAPITOLO SULLA VALUTAZIONE DEI RISCHI DEL NOSTRO LIBRO SULLA DIRETTIVA MACCHINE?

Inserisci i tuoi dati per ricevere il file e rimanere in contatto con noi 
SCARICA IL FILE  ED ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
A questo link potrai leggere tutte le info su come gestiremo la tua Privacy
Quadrasrl
close-link
Torna su